Radiopossum 132: l’assurda situazione dei canili romani

Schermata 2016-02-07 alle 15.11.33Siamo tornati ancora una volta a parlare della tragicomica situazione dei canili a Roma. L’ultima idea del Comune: siccome l’Anac – l’autorità anticorruzione, foglia di fico del renzismo – ritiene illegittimi gli affidi diretti dei servizi di cura e mantenimento degli animali alle onlus che l’hanno fatto negli ultimi anni, e siccome il tentativo di far entrare soggetti profit e businessman del randagismo tramite un bando fatto ad agosto a cifre ridicole è sostanzialmente fallito, allora i sottopancia del commissario Tronca hanno avuto la bella pensata di chiudere direttamente tutte le strutture, deportare centinaia di cani e gatti in non meglio specificate strutture private sparse per il territorio e licenziare tutte le persone che finora hanno lavorato nei canili comunali, circa 100. In studio abbiamo ospitato due lavoratrici che ci hanno raccontato la situazione e la loro strategia di lotta.

AGGIORNAMENTO FEBBRAIO: il Comune di Roma ha deciso di prorogare la convenzione fino ad aprile, imponendo però un ulteriore taglio alla convenzione della Onlus gestrice, con conseguente, ulteriore diminuzione dello stipendio dei lavoratori e del benessere degli animali.
Contemporaneamente apprendiamo però che la Roma dei commissari – la Roma che distrugge i servizi sociali per umani e non con la scusa della mancanza di fondi – trova la modica cifra di 1,5 milioni di euro per finanziare il mattatoio di Roma che altrimenti avrebbe chiuso il 31 gennaio…

This entry was posted in trasmissioni and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *